Redazione Vital Donna| Mail: staff@vitaldonna.com



I consigli generali sull'alimentazione

I consigli alimentari che valgono.

Consigli dieta

Una sana alimentazione è il primo alleato – insieme all' esercizio fisico – per sentirsi in forma, proteggere il cuore, prevenire molti mali e in definitiva allungare la vita. Orientarsi però nel mare magnum di informazioni che oggi ci sommergono non è così facile e di fronte a tante proposte è normale che sorgano dubbi e interrogativi a cui si aggiungono le diete di moda, i “sentito dire”, le abitudini sbagliate e i consigli di amici e conoscenti che si improvvisano esperti nutrizionisti. Porsi domande su quello che si mangia è comunque già di per sé positivo: esprime un segno di rispetto nei confronti di se stessi e del proprio corpo e alimenta la consapevolezza verso gli alimenti e le bevande che assumiamo perché è vero che “siamo quello che mangiamo”.  Attenzione allora alle proprie fonti di informazione, che dovranno essere serie e documentate, e a leggere le etichette degli alimenti che ne riportano tutte le caratteristiche nutritive.  In caso di dubbio è importante rivolgersi sempre a un dietologo/nutrizionista esperto  e non improvvisare una dieta fai da te.

Dieta: non solo dimagrante

Tendiamo ad associare la parola dieta a una serie di restrizioni alimentari che ci portano a perdere peso, ma in realtà il termine deriva da una parola greca che significa “modo di vivere”. Ciò vuol dire che “ la dieta alimentare corretta ” di ciascuno di noi rappresenta il nostro modo personale di rapportarci con il cibo piuttosto che un elenco di alimenti consigliati.

 

Niente regole rigide, solo ottimi consigli

È stato dimostrato che dettare regole troppo rigide e severe su ciò che si porta in tavola può avere un effetto negativo e spingerci a non seguire le raccomandazioni dell'esperto, pur se corrette. Non esiste una dieta perfetta , e anche le raccomandazioni generali di sana alimentazione vanno adattate alla singola persona , al tipo di vita che conduce, all'età, al suo stato di salute e al paese in cui vive. È anche importante imparare ad ascoltare il proprio corpo e le sue esigenze.

 

Pane, pasta e riso fanno ingrassare?

In molti lo pensano ma non è vero. Questi alimenti sono ricchi di carboidrati (zuccheri) complessi, ci garantiscono la giusta “carica” a lungo e devono essere sempre presenti sulla nostra tavola ogni giorno (55% circa delle calorie quotidiane). Basta stare attenti alle porzioni e ai condimenti grassi, soprattutto se si ha uno stile di vita sedentario. Per mantenersi in buona forma, una dieta sana va sempre associata ad una vita attiva , sin da piccoli.

I grassi vanno totalmente eliminati dalla dieta?

I grassi ( lipidi ) sono preziosi alleati di salute, fondamentali per mantenere sano ed efficiente l'organismo. L'importante è assumerne quantità ridotte (20-25% delle calorie quotidiane) privilegiando le fonti di grassi insaturi come il pesce (ricco di omega-3 ), o vegetali come gli oli (oliva, sesamo, girasole, lino) e i frutti oleosi come olive, noci, mandorle, nocciole. L'olio extravergine di oliva può essere considerato fra i condimenti da preferire senza dimenticare comunque che è ipercalorico.

Meglio evitare i formaggi a fine pasto

I formaggi (anche quelli considerati più magri) contengono elevate quantità di grassi animali, rallentano la digestione e forniscono molte calorie: gli esperti consigliano di consumarli come 2° portata non più di 2-3 volte alla settimana. Non vanno però eliminati completamente dalla propria dieta perché sono una preziosa fonte di calcio . Ricotta e fiocchi di latte sono tra i formaggi più magri , seguiti dai formaggi freschi. Quelli stagionati contengono più del 30% di grassi quindi sono da consumarsi con moderazione.

Anche l'acqua è un vero e proprio alimento.
Al contrario di quanto molti pensino l' acqua ci nutre e non ne possiamo fare a meno. Costituisce circa il 55-60% del nostro corpo adulto; le donne - che hanno più tessuto adiposo (povero di acqua) rispetto agli uomini - in percentuale, ne contengono una minore quantità. È una buona abitudine bere (in piccole quantità e lentamente) 1,5-2 litri di acqua ogni giorno a temperatura ambiente. L'acqua ci depura , favorisce la diuresi ed è del tutto priva di calorie. Due bicchieri prima dei pasti possono essere utili a chi è a dieta: riempiono lo stomaco e riducono l'appetito.

L'alcol non aiuta la digestione e non è un dissetante.

Gli alcolici rallentano la digestione e determinano un'ipersecrezione gastrica che altera lo svuotamento dello stomaco. Non dissetano neppure come molti credono anzi disidratano perché richiedono una maggiore quantità di acqua per essere smaltiti e fanno produrre più urina. Pur non essendo un nutriente, l'alcol apporta una cospicua quantità di calorie : 7 kcal ogni grammo di alcol considerando che il classico bicchiere di vino da pasto corrisponde a circa 12 grammi di alcol.

Anche i succhi di frutta “senza zuccheri aggiunti” apportano calorie.

Contengono, infatti, gli zuccheri naturali della frutta – saccarosio, fruttosio e glucosio – in generale nella misura dell'8-10% e quindi forniscono circa 70 kcal per bicchiere (200 cc).

È vero che i prodotti “light” non fanno ingrassare?
Secondo l'INRAN molti dei prodotti “light” o “senza zucchero” non vanno consumati a piacimento in quanto apportano calorie , talvolta anche in notevole quantità. Per questo è bene leggere sempre con attenzione l'etichetta nutrizionale. Inoltre è utile sottolineare che l'uso di questi alimenti induce un falso senso di sicurezza che porta a consumare quantità eccessive sia degli alimenti “light” che di quelli normali nella falsa convinzione di seguire una dieta più leggera.

l cioccolato fa ingrassare?

Benché il cioccolato sia indubbiamente un alimento calorico, stando a recenti ricerche il cioccolato amaro non sembra avere un'influenza negativa sui livelli del colesterolo purché l'assunzione sia moderata e costante . Il cioccolato è anche una ricca fonte di flavonoidi antiossidant i utili nel proteggere le pareti delle arterie. Un quadratino di cioccolato amaro ogni tanto può essere inserito tranquillamente anche in una dieta ipocalorica: equivale alle calorie di una mela ma dà molta più soddisfazione al palato e…. allo spirito e come ben sappiamo non è cosa da poco.

 

 

Site Sponsors




Iscriviti alle NewsLetter !

Inserisci il Tuo nome e la Tua email

Digital Newsletter

Per iscriversi click here ».