Redazione Vital Donna| Mail: staff@vitaldonna.com



Mal di testa: 5 consigli per affrontarlo

 

Forchetta con soldi

Prima di arrendersi e prendere i farmaci antidolorifici, nelle forme più leggere di cefalea si può provare ad alleviare velocemente i sintomi con 5 semplici.

Una passeggiata contro il cerchio alla testa . Per dire basta a quel fastidioso cerchio alla testa che può colpire dopo una giornata passata davanti al computer, via libera ad una passeggiata di 20-30 minuti all'aperto.

L'attività fisica, al contrario di quanto spesso si pensa, può aiutare a combattere le forme di mal di testa da stanchezza intellettuale e da cattive posture.

Innanzitutto facilita la produzione di endorfine, antidolorifici naturali. Passeggiando, inoltre, ci si rilassa dal punto di vista emotivo, combattendo ansia  e stress spesso alla base di queste forme.

Una tazza di caffè . Se si ha ma di testa si può provare a bere una tazzina di caffè, perché spesso un espresso aiuta ad attenuare il dolore. Lo stratagemma funziona soprattutto se la cefalea compare durante i week-end. Nei fine settimana, infatti, si tende spesso a non bere caffè per “depurarsi”. In chi è abituato alla caffeina, però, la carenza di questa sostanza può addirittura causare mal di testa, che scompare proprio con una tazzina di dell'amata bevanda.

Le radici di zenzero. Se il mal di testa è associato al vomito, si può provare ad attenuare il fastidio masticando una radice di zenzero (si comprano in erboristeria). Questa pianta, assieme al Cardo, alla Curcuma, al Carciofo e al Tarassaco permette di combattere la digestione lenta e difficile, che spesso è alla base del mal di testa. Le erbe medicinali possono aiutare anche a prevenire il mal di testa. Cicli di 2-3 mesi con Cardo, Tarassaco, Camomilla, Timo, Valeriana e Lavanda, da prendere due volte la settimana, aiutano a tenere sotto controllo difficoltà digestive e ansia, senza effetti collaterali.

Non fare le pulizie. Se si sente che il mal di testa sta per arrivare è assolutamente sconsigliabile dedicarsi alle pulizie di casa. E' stato infatti dimostrato che l'odore dei detersivi può favorire la comparsa del mal di testa, ed in particolare dell'emicrania, nelle persone sensibili. Altri odori a rischio sono quello del fumo, della benzina, dei disinfettanti e della vernice.

Rinunciare al sesso (se siete uomini)? . Fare l'amore, in alcuni casi può scatenare attacchi di mal di testa. Il problema riguarda soprattutto (ma non solo) gli uomini, in cui gli sbalzi della pressione che si registrano durante l'eccitazione possono aprire la strada ad una particolare forma di cefalea, detta appunto “da sesso”.

 

Site Sponsors




Iscriviti alle NewsLetter !

Inserisci il Tuo nome e la Tua email

Digital Newsletter

Per iscriversi click here ».