Redazione Vital Donna| Mail: staff@vitaldonna.com



Ammalati sotto le feste? Come rimettersi in forma.

 

febbre donna

Febbre, mal di gola e tosse rischiano di rovinarti le prossime giornate di festa? Non disperare, puoi farcela a guarire in fretta e a presentarti in forma perfetta la sera dell'ultimo dell'anno. Se i sintomi non si attenuano nel giro di 2-3 giorni però meglio sentire il parere del medico.

Non esagerare con gli antipiretici. I farmaci contro la febbre servono a farti sentire un po' meglio, soprattutto quando la temperatura sale sopra i 38°C. Non esagerare però con i dosaggi nella speranza di guarire prima. La febbre, infatti, serve ad uccidere i virus che causano i malanni invernali. Prendere troppi antipiretici, oltre che rischioso per i possibili effetti collaterali (ad esempio il mal di stomaco), limita eccessivamente una reazione del corpo che aiuta proprio a guarire.

Dormi tranquilla. Non fare l'eroina, e lascia lavoro e preparativi per le feste agli altri. Cerca di dormire più possibile perché è stato dimostrato che mentre si dorme le difese dell'organismo agiscono meglio . Quindi se si riposa molto, si guarisce più velocemente. Se non riesci a dormire bene la notte a causa di tosse e naso chiuso, concediti qualche ora di sonno durante la giornata, quando ti senti più stanca. Prima di riposare prendi un cucchiaino di miele che aiuta a calmare la tosse e a sciogliere il catarro.

Fai i fumenti. Sembrano un rimedio della nonna ormai superato, ma i fumenti con acqua calda e bicarbonato o sale grosso o con olii essenziali (ad esempio Pino, Eucalipto) aiutano a liberare e ad idratare le vie aeree, dando sollievo ai sintomi di tosse e raffreddore. Falli 3 volte al giorno per circa 15 minuti alla volta.

Usa rimedi naturali di emergenza . Se hai febbre, mal di gola e tosse secca, punta su alcuni rimedi omeopatici: Aconitum napellus (ideale dopo un colpo di freddo secco), Belladonna (dopo un colpo di freddo umido con pioggia, e in caso di otite), Bryonia alba (se hai una tosse “dolorosa” e bronchite). Se invece il problema sono nausea, vomito, diarrea e dolori addominali, prendi Arsenicum album . In caso di influenza stagionale o di virus parainfluenzali con raffreddore, occhi arrossati e tosse secca, infine, un aiuto può venire da Eupatorium perfoliatum . Tutti vanno assunti alla 30 CH in granuli: 5 granuli ogni 30-60 minuti fin dai primi sintomi, diradando l'assunzione con il miglioramento dei disturbi. In tutti i casi di malattie da raffreddamento puoi associare la radice di Echinacea (con azione antivirale e antisettica) in tintura madre: 50 gocce con acqua ogni 30 minuti per 3 volte e poi 50 gocce ogni 8 ore. Oppure puoi utilizzare Spirea ulmaria tintura madre , pianta ricca di salicilati: 50 gocce con acqua ogni 8 ore. La Spirea ha una azione antinfiammatoria, antipiretica e antidolorifica.

Modifica il tuo abbigliamento per il cenone . Evitare i bruschi sbalzi di temperatura è il modo migliore per limitare le ricadute. Se avevi scelto un abito scollato per la sera dell'ultimo dell'anno, perciò, mettiti uno scialle elegante sulle spalle . Se invece hai optato per un abbigliamento più informale ricordati di indossare un paio di collant in cotone sotto i pantaloni o i leggins.

 

Site Sponsors




Iscriviti alle NewsLetter !

Inserisci il Tuo nome e la Tua email

Digital Newsletter

Per iscriversi click here ».