Redazione Vital Donna| Mail: staff@vitaldonna.com



Arteriosclerosi: olio e noci nostri alleati.

 

noci-olive

La dieta mediterranea è un potente alleato per prevenire il rischio cardiovascolare, come evidenziato dai ricercatori dell'Università di Barcellona

Fumo, inquinamento atmosferico, colesterolo alto, diabete, ipertensione e obesità sono i principali fattori di rischio cardiovascolare che determinano l'aterosclerosi, uno stato cronico di infiammazione delle sistema arterioso assai diffuso nella popolazione italiana. Dato questo, cosa possiamo fare nel quotidiano per prevenirne l'insorgere?

La miglior strategia difensiva passa dalla tavola

Se non tutti i meccanismi alla base di questa patologia sono stati chiariti, è ormai acquisito che la dieta mediterranea sia particolarmente efficace proprio per la diminuzione del rischio cardiovascolare. Lo affermano recentissimi studi di prossima pubblicazione su Pharmacological Research, la rivista ufficiale della Società Farmacologica Italiana, condotti dal Dipartimento di Medicina interna dell'Università di Barcellona. I ricercatori hanno indirizzato le loro indagini sugli effetti della dieta mediterranea in relazione agli indicatori biologici associati all'aterosclerosi, presenti nel siero e nelle cellule.

Dieta mediterranea, le nuove conferme dalla scienza

Nello specifico, sono stati analizzati gli effetti di due programmi alimentari basati sulla dieta mediterranea, uno abbinato a un consumo supplementare di noci, l'altro all'olio extravergine d'oliva. Le analisi dei soggetti inseriti in questi due programmi sono state confrontate con quelle di un terzo gruppo con funzione di controllo che seguiva semplicemente una dieta povera di grassi. Dopo tre mesi, i partecipanti ad entrambi i tipi di dieta (olio oppure noci) hanno ottenuto significative diminuzioni della presenza degli indicatori biologici* che “preannunciano” l'infiammazione; nel gruppo di controllo, gli stessi indicatori sono aumentati. Una ricerca analoga è stata effettuata su 516 soggetti ad alto rischio cardiovascolare e, dopo un anno, i gruppi che seguivano i due tipi di dieta mediterranea hanno mostrato una diminuzione significativa nella concentrazione degli indicatori biologici specifici nel sangue.

In conclusione la dieta mediterranea esercita un sicuro effetto antinfiammatorio sul sistema cardiovascolare, permettendo una sensibile diminuzione degli indicatori biologici, cellulari e plasmatici legati all'aterosclerosi, sia in soggetti ad alto rischio cardiovascolare che non.

*i livelli, nel sangue delle seguenti sostanze: la proteina c-reattiva nel siero, l'interleuchina-6, le molecole di adesione endoteliali e monocitarie e le chemiochine

 

 

Site Sponsors




Iscriviti alle NewsLetter !

Inserisci il Tuo nome e la Tua email

Digital Newsletter

Per iscriversi click here ».